Servizio civile

  • Le selezioni per la Leva Civica regionale si fanno ”da remoto”

    selezioni

    La ripartenza, in sicurezza e in modalità “Covid-19”, per Associazione Mosaico, Ente di Servizio Civile e Leva Civica, ormai è una realtà compiuta.
    Infatti nella mattinata di ieri, grazie all’utilizzo della piattaforma Zoom, abbiamo svolto la prima sessione di selezione su alcune posizioni di Leva civica, rimaste “ferme” a febbraio per l’emergenza Coronavirus.
    Al colloquio con i selezionatori di Associazione Mosaico, Sara Polattini e Dario Delle Donne, vi erano quattro aspiranti volontarie.
    “Quello che ha vissuto il nostro territorio, durante l’emergenza, ci impone di reinventare il nostro lavoro: una sfida che vogliamo vincere per le nostre comunità” afferma Sara.
    “Non ci sono state particolari difficoltà, i nostri giovani sono portati all'utilizzo della telematica” prosegue. “Le ragazze erano tranquille, è stato positivo anche il fatto di trovarsi a casa loro”.
    Analoghe le impressioni di Dario, che racconta come si è svolta la selezione: “Abbiamo dato appuntamento alle candidate alle 10, in rete su Zoom. Dopo una prima fase di presentazione, le giovani si sono presentate sulla base di una nostra scaletta, ed al termine hanno compilato un questionario motivazionale online e ce l’hanno inviato in formato digitale. Terminata la prima fase e valutati i singoli profili le nostre valutazioni saranno ora inviate direttamente alla sede di attuazione progetto presso il quale le volontarie vorrebbero prestare servizio, per la seconda fase di selezione. Qui il colloquio, essendo individuale, si effettuerà ‘in presenza'”.
    “È filato tutto liscio - conclude il selezionatore di Associazione Mosaico – le ragazze erano pronte e a loro agio”.
    Grande soddisfazione anche da parte del presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi. “Siamo i primi in Lombardia ad aver sperimentato le selezioni per la Leva Civica Regionale in modalità telematica. Dobbiamo ringraziare la Direzione Famiglia di Regione Lombardia per aver accolto positivamente la nostra proposta di sperimentazione”.
    “Quanto sperimentato verrà replicato nelle prossime settimane e può essere da esempio anche a livello nazionale, per il Servizio Civile Universale” sottolinea Claudio Di Blasi “La procedura concordata con Regione Lombardia fornisce notevoli garanzia di trasparenza: infatti la sessione di selezione viene registrata, rimanendo agli atti. Inoltre ai funzionari regionali è stata fornita la password che permetteva loro di ‘visitarci a sorpresa’ durante l’incontro di selezione, per controllare che tutto fosse svolto nel modo migliore.”
    “Covid-19 è una brutta bestia”, conclude il Presidente di Mosaico. “Lo sconfiggeremo non solo ricominciando, ma soprattutto migliorando il nostro modo di fare Leva civica e Servizio civile”.

  • LEGAMI – Quando il Servizio civile diventa una festa

    Associazione Mosaico, in collaborazione con ABF, Turismo Bergamo e Open Space, organizza una serata di danza, musica, testimonianze, emozioni per festeggiare il Servizio civile volontario — Curno BG, 30 giugno 2007

    Associazione Mosaico patrocina la serata in collaborazione con ABF, Turismo Bergamo e Open Space restaurant & music, organizzano una serata di danza, canto, musica, testimonianze ed emozioni, per festeggiare il servizio civile a Bergamo il 30 giugno c.a. presso l’Open Space di Curno (BG) in via Bergamo, 64 alle ore 20.30.

    La direzione, dimostrandosi attenta alle problematiche giovanili, proporrà per questa serata un “menù pizza” (pizza+[bibita o birra]+caffè) al prezzo speciale di € 10,00.

    Il bando sul servizio civile è stato pubblicato da poco per i ragazzi tra i 18 e 28 anni che, sino al 12 luglio 2007, hanno la possibilità di orientarsi nelle proposte di progetti offerti da molte associazioni presenti sul territorio.

    L’A.B.F. Azienda speciale di formazione della Provincia di Bergamo, in collaborazione con associazione Mosaico e Turismo Bergamo sponsor della serata, vuole con questa iniziativa realizzare un momento di informazione e riflessione sul Servizio civile volontario, unendo testimonianze, danza, musica e canto come linguaggio alternativo e particolarmente sentito dai giovani. Le varie arti poste come collante al Servizio civile volontario possono essere vincenti.

    “Una scelta che cambia la vita… la tua e degli altri”, così lo spot diceva gli anni scorsi. Effettivamente per il 35% dei ragazzi in provincia di Bergamo le cose sono andate in quella direzione. L’essenza del Servizio civile volontario: ambiti, progetti, formazione e la loro attuazione alcune volte vengono confusi.

    Il servizio civile prevede un compenso di € 433,80 ai ragazzi tra i 18 e 28 anni che parteciperanno al bando, cui seguirà una fase di selezione. Il servizio civile volontario sarà per loro il mezzo per entrare in contatto con il mondo del lavoro.

    Vi attendiamo sabato 30 giugno c.a. a Curno (BG) alle ore 20,30 presso l’Open Space in via Bergamo, 64 per conoscerci, conoscervi e festeggiare assieme il Servizio civile volontario.

    Di seguito il programma della serata "LEGAMI — Quando il Servizio civile diventa festa":

    • Martine Bucci, coreografa con un pezzo di contact dance “IMPROVVISATION”
    • Josse Procino, cantante solista con “MEDLEY COLLECTION”
    • Djembie percussion group, con “Echi dal Mondo”, ethinic & techno music
    • Dancers: Pavlova Ballet School & Company, campioni del mondo al “Barcellona Dance Grand Prix 2007”
    • La serata sarà animata dalla disco music del dj LUCAS
  • Lezione semiseria sul Servizio civile con Omar Fantini e Paolo Casiraghi

    Di seguito vi proponiamo il video montato dall'Eco di Bergamo relativo all'incontro "A lezione di Servizio civile” organizzato da Associazione Mosaico con la collaborazione dell'Università degli Studi di Bergamo e con il patrocinio e il cofinanziamento di Regione Lombardia

     

  • Lo strano caso delle attività ispettive di UNSC

    Molti associati a Mosaico ricorderanno l'anno 2008, in cui ben 29 sedi di progetto (28 in Lombardia) furono sottoposte ad “attività di verifica” da parte di UNSC.

    Andò tutto bene, ma la curiosità ci è rimasta… E finalmente siamo entrati in possesso dei dati complessivi nazionali delle attività ispettive di UNSC per tale anno. Scopriamo così che, per quel che ci riguarda, oltre il 57% delle ispezioni nella Regione Lombardia ha riguardato le nostre strutture… Peccato che avessimo circa il 16% dei volontari in servizio sull'intero territorio regionale.

    Nell'intera regione Calabria le ispezioni nel 2008 sono state 19, eppure vi erano in servizio oltre 1300 volontari.

    Ma le anomalie non terminano qui… A questo link potete leggere l'intera ricerca.

  • Lombardia : le competenze dell'anno di servizio civile saranno “certificate”

    Lo scorso 18 aprile il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato la legge n. 7, recante “Misure per la crescita, lo sviluppo e l'occupazione” (potete trovare il testo della legge qui).

    All'interno di questa legge, troviamo una parte  che interessa i giovani e gli enti di servizio civile.
    Infatti l'articolo 5 recita: “La Regione …... riconosce valore di percorso di politica attiva del lavoro, ai fini della qualificazione professionale e dell'inserimento o reinserimento lavorativo, alle attività svolte dalla persona nell'ambito del servizio civile regionale, anche in ambito ambientale, e dei lavori di pubblica utilità, le cui competenze acquisite sono certificabili ai sensi della vigente normativa regionale.”

    Ma cosa significa questa norma?
    “E' molto importante che Regione Lombardia abbia definito il servizio civile regionale come percorso di politica attiva del lavoro” - dichiara Claudio Di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico - “Con questa legge il servizio civile si intreccia concretamente al percorso formativo e professionale del cittadino, e può essere dallo stesso 'speso' sul mercato del lavoro. Ora occorre stabilire come 'certificare' le competenze acquisite dal giovane con il suo servizio civile: probabilmente  dovranno essere coinvolti gli enti di formazione accreditati regionali, le uniche realtà che mi risultano avere tale capacità”.

    C'è ancora da lavorare, dunque.
    Ma un fatto è certo: la Lombardia con questa normativa conferma la sua attenzione “storica” al tema del servizio civile, un'attenzione iniziata nel periodo “eroico” dei primi obiettori di coscienza e mai attenuatasi.

  • Lombardia, nuova legge Leva Civica, Associazione Mosaico: "Grande Soddisfazione"

    Associazione Mosaico, Ente di gestione del Servizio Civile, saluta con grande soddisfazione l'approvazione, in Commissione Salute del Consiglio regionale della nuova legge sulla Leva Civica Lombarda. "Con la nuova legge - spiega il presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi - la nostra Regione sarà più civica e più civile, oltre a offrire ulteriori opportunità alle nuove generazioni, che sono il sale delle nostre comunità."

    Il nuovo servizio di leva civica volontaria, che si affianca al Servizio civile nazionale, è destinato a cittadini italiani, europei o extracomunitari con regolare permesso di soggiorno, residenti in Lombardia da almeno cinque anni e di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Per l'anno in corso, Associazione Mosaico - tra i principali Enti di gestione del Servizio civile in Lombardia - ha sviluppato progetti che coinvolgono circa duecento volontari che svolgono il servizio di Leva Civica secondo la legge attualmente in vigore. Ai quali si aggiungono gli oltre 350 volontari del Servizio civile nazionale.
  • Lorella Cuccarini madrina del Servizio civile all'Università Cattolica di Brescia

    Un successo di pubblico ha contraddistinto l'incontro organizzato da Associazione Mosaico e da Idea in collaborazione con Regione Lombardia – Direzione Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale.

    Aula gremita e pubblico affascinato e soddisfatto: questi sono sono stati i risultati dell'incontro che si è tenuto lo scorso 16 maggio nell'Aula Polifunzionale di via Trieste dell'Università Cattolica di Brescia e che ha visto come protagonista Lorella Cuccarini, testimonial d'eccezione del Servizio civile. Più di 150 studenti hanno assistito alla perforamnce di Lorella che, insieme a Giorgio Simonelli e Paolo Taggi, ha ripercorso 25 anni della sua carriera professionale. Ampio spazio è stato dedicato al Servizio civile, tant'è che dopo l'incontro molti studenti hanno chiesto informazioni all'info point su come partecipare al bando pubblico per diventare volontari.

    L'evento, che è stato promosso da Associazione Mosaico in collaborazione con Idea e Regione Lombardia, rientra tra le iniziative del progetto "A scuola di Servizio civile" , che è volto a promuovere il Servizio civile, in quanto possibilità, per i giovani di età compresa fra 18 e 28 anni, di collaborare alla realizzazione di progetti della durata di 12 mesi, attivati da enti pubblici e del privato sociale, che prevedono un impegno di circa 30 ore settimanali e una spettanza di € 434,00.

    “Il Servizio civile — sottolinea Claudio Di Blasi, presidente di Associazione Mosaico — è di fondamentale importanza per lo sviluppo della cittadinanza attiva e per la promozione del proprio territorio. Rappresenta inoltre un'occasione di crescita per i giovani, poiché costituisce un'esperienza professionalizzante per acquisire competenze nel campo sociale e perché è un ottimo collante tra mondo della scuola e del lavoro. L'intervento tenuto con la Cuccarini — conclude Di Blasi — è stato particolarmente efficace in quanto ha coinvolto il pubblico con un linguaggio snello e dinamico e ha quindi permesso ai partecipanti di avvicinarsi in modo accattivamente al mondo del Servizio civile".

    Per maggiori informazioni sull'iniziativa è possibile contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 035 254140

  • Ma quando esce il bando?

    Silenzio tombale sulla data di uscita del bando di servizio civile.
    Segnaliamo l'interrogazione presentata ieri da Nicola Molteni (Lega Nord) per avere risposte in proposito. Eccola in allegato

  • Marianna Ambu tra i nostri bellissimi volontari!

    AMBU testimonianza"Amo il mio lavoro aiutare il prossimo. Adesso sono tempi duri perché c'è il coronavirus. I nostri ospiti vorrebbero uscire e svolgere le loro attività ma non è possibile. Noi cerchiamo di tirarli su di morale sorridendo sempre e scherzando con loro, festeggiando i compleanni. Non ci arrendiamo noi abbiamo tutta la forza e la speranza che tutto questo passerà. Ciao da parte di Marianna Ambu e i miei ospiti ❤ "

    Ed eccoli qui i nostri fantastici volontari che, sebbene potrebbero restare a casa ricevendo comunque l'indennità di servizio, hanno scelto di continuare a svolgere le proprie attività.

    La nostra prima eroina si chiama Ambu Marianna ed è in servizio presso il Consorzio La Cascina di Villa d'Almè (BG) progetto assistenza disabili. Grazie Ambu sei semplicemente fantastica!!!

     

     

     

     

     

     

     

     

  • MONITORAGGIO DEL SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO - XIII ciclo

    a cura di Aldo Cristadoro

    Associazione Mosaico presenta i risultati del tredicesimo monitoraggio annuale, relativo ai progetti svolti nel 2018. Nel complesso le risposte dei nostri volontari sono più che positive e questo ci rende particolarmente felici.

    Vai al documento

    Vai alla nota aggiuntiva

  • MOSAICO E’ OPERATIVA… AL 100%

    Ci siamo presi qualche giorno di rodaggio e assestamento, ma ora possiamo sbilanciarci: Associazione Mosaico è tornata operativa al 100%.

    Da oggi le nostre sedi di Bergamo, Erba e Monza sono aperte al pubblico e “presidiate” dal nostro personale nell’ordinario orario d’ufficio, ovviamente nel rispetto delle norme di sicurezza COVID-19 (accesso contingentato, misurazione temperatura, dotazione di Dispositivi di Protezione Individuale).

    Prosegue nel frattempo il “rientro in servizio” dei volontari del Servizio Civile e della Leva Civica Regionale: oggi siamo a quota 290, su un totale di 519.

    A partire dal 18 maggio partirà la formazione on line per i volontari con il modulo sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, seguita poi dall’avvio della Formazione Generale per i volontari in Servizio Civile.

    Sempre nei prossimi giorni verrà riavviato l’ingaggio e la selezione per numerosi progetti di leva civica autofinanziata, con conseguente avvio dei progetti, già approvati da Regione Lombardia.

    Insomma, siamo di nuovo in pista…. Ed abbiamo solo scaldato i motori!

    freccia start 1000 500

     

  • Mosaico organizza incontri di accoglienza per i volontari in Servizio civile

    Associazione Mosaico organizza per i giorni 3, 9, 10 e 11 ottobre incontri di accoglienza della durata di due ore per i volontari in Servizio civile che hanno scelto un progetto di associazione Mosaico.

    In occasione dell’incontro i ragazzi dovranno portare copia della patente e copia (non l’originale!) del contratto inviato dall’Ufficio nazionale per il Servizio civile firmata da volontario e da OLP.

    La presenza dei volontari è obbligatoria e rientra nell’orario di servizio.

    Per maggiori informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Qui il calendario completo con sede, orario ed elenco dei volontari convocati, diviso provincia per provincia.

  • MY VALLEY "Occasioni per i giovani: un nuovo bando per il servizio civile"

    Articolo di MYVALLEY "Occasioni per i giovani: un nuovo bando per il servizio civile".

  • Nei lunghi giorni del Covid-19 I volontari del Servizio Civile Universale coordinati da Associazione Mosaico si raccontano

     

    Nei lunghi giorni del Covid-19

     I volontari del Servizio Civile Universale coordinati da Associazione Mosaico si raccontano

     

    Bergamo, 2 aprile 2020

    Sono animati da una fortissima carica, da una grande motivazione, dall’entusiasmo e anche dalla giusta dose di coraggio. Sono i 56 volontari del Servizio Civile Universale coordinati da Associazione Mosaico di Bergamo che hanno scelto di rimanere al loro posto in questi lunghi giorni dell’emergenza Covid-19. A tutti i ragazzi coinvolti, impegnati in particolare nei progetti relativi all’assistenza e al soccorso, sono garantiti i presidi necessari e così i volontari possono svolgere il loro compito in piena sicurezza. Altri volontari sono in servizio in smart working e si dedicano in particolare ad iniziative di sostegno all’ospedale di Bergamo.  Associazione Mosaico, sui propri canali informativi, sul sito e sui social network, lascia la parola alle ragazze e ai ragazzi in servizio a proposito della loro esperienza e delle loro emozioni. Queste le prime due testimonianze. “Amo il mio lavoro, aiutare il prossimo”, racconta Marianna Ambu, in servizio presso il Consorzio La Cascina di Villa d'Almè (BG), progetto assistenza disabili. “Adesso sono tempi duri perché c’è il coronavirus. I nostri ospiti vorrebbero uscire e svolgere le loro attività ma non è possibile. Noi cerchiamo di tirarli su di morale sorridendo sempre e scherzando con loro, festeggiando i compleanni. Non ci arrendiamo noi abbiamo tutta la forza e la speranza che tutto questo passerà. Ciao da parte di Marianna Ambu e dei miei ospiti”.  “Non so se siano i loro sorrisi rassicuranti celati dietro le mascherine, i loro dolci occhi o lo sguardo di chi nella vita ne ha passate tante – dice Labib Wassili Morgan Hilary, volontaria presso il comune di Mozzanica (BG), per il progetto “Assistenza adulti e terza età in condizioni di disagio” -  ma so di per certo che tutta la positività e la serenità che cerco di trasmettere ogni volta che consegno ad ognuno di loro il pasto quotidiano, mi vengono restituite con ancor più forza e amore. Mi ringraziano sempre prima di dirmi: “ci vediamo domani!”, ma sono io a dover ringraziare loro per tutta la fiducia, la speranza e il buonumore che mi regalano ogni giorno. Questa emergenza Covid-19 è davvero dura, ma ne usciremo; più forti, consapevoli e uniti di prima. Un caloroso abbraccio virtuale da Hilary Labib”.

  • Non è importante per chi, l'importane è essere d'aiuto!

    Mirko Pedrocchi

    Il mio progetto "Gioco, Studio e... Cresco" , avendo a che fare con minori e famiglie di minori, è stato riconvertito per l'emergenza Covid-19.
    Sono stato reindirizzato presso l'ufficio in cui lavora anche la mia OLP e mi è stato chiesto di aiutare a svolgere diversi servizi, alcuni nuovi, nati a causa dell'emergenza, altri in carenza di volontari a causa della stessa.
    Il mio compito principale è tutt'oggi di coordinare i volontari della Protezione Civile affinché si occupino dei cittadini in difficoltà (anziani, soli o con problemi di salute, Covid positivi,...) per il servizio di spesa, di  ritiro e consegna farmaci a domicilio, non potendo loro uscire di casa. Ad oggi abbiamo evaso in totale più di 150 richieste di questo tipo. Un altro compito che mi è stato chiesto di svolgere è stato il servizio di consegna pasti a domicilio (sempre rivolto a persone sole e anziane) che già i Servizi Sociali avevano attivato, ma che aveva subìto importanti decimazioni temporanee dei volontari coinvolti giornalmente nel servizio. Per fortuna ora me ne occupo molto meno perché i volontari sono in gran parte rientrati. Tra vari compiti minori ho consegnato alcuni pacchi della Caritas a famiglie in grave difficoltà e sono spesso al telefono per dare informazioni a persone residenti per la richiesta dei Buoni Spesa presso il nostro comune. Ovviamente preferirei proseguire con il progetto originario ma mi trovo bene anche in quello che sto facendo al momento. A fine giornata magari si è un po' più provati con tutte le telefonate che arrivano, ma si ha comunque la sensazione di essere d'aiuto, anche perché altrimenti sarei a casa a girarmi i pollici. Invece sto facendo esperienza in un ambiente di lavoro importante e le cose da fare non mancano di certo!
    Ringrazio naturalmente la mia OLP e tutte le colleghe dell'ufficio per la fiducia mostratami e per l'opportunità che mi hanno dato. Ringrazio anche tutti i volontari della Protezione Civile con cui ho a che fare, ragazzi volenterosi e sempre disponibili a dare una mano. Ringrazio infine il gruppo del Trasporto Amico (servizio pasti) per avermi accolto nel gruppo e avermi reso partecipe di questo servizio in tempi così ostili.
     

    Pedrocchi Mirko, volontario di Servizio Civile Universale per il Comune di Clusone (BG)

  • Non passa lo straniero?

    freccepassareÈ quello che facevano mormorare al Piave i nostri nonni, durante la I guerra mondiale.
    Al di là delle battute, l'accesso al servizio civile per i privi di cittadinanza italiana è uno degli scogli sulla rotta del prossimo bando, uno scoglio gravido di conseguenze come quello che è stato fatale alla Concordia.
    Su tale problematica in questi mesi non sono mancati commenti e dichiarazioni, ma nei fatti poco o nulla si è visto.
    Si sa, le chiacchiere e le dichiarazioni spesso creano disastri.... è per questa ragione che accogliamo con favore l'interrogazione parlamentare presentata, lo scorso 10 settembre, dall'onorevole Nicola Molteni (Lega Nord).
    Nel suo atto di sindacato ispettivo, il parlamentare chiede lumi su cosa intenda fare in proposito la Ministra per l'integrazione, che come sapete ha la delega sul servizio civile ed i giovani.
    Una serie di puntualizzazioni e richieste di chiarimenti precise, anche per evitare che la Ministra Kyenge faccia con il servizio civile quello che il famigerato Comandante Schettino fece con la Concordia.

    Cliccando qui potete trovare il testo dell'interrogazione.

  • Non tagliate il futuro dell’Italia!

    Firma la petizione contro i tagli al servizio civile previsti dalla legge di Stabilità 2012

    La legge di Stabilità 2012 sta infliggendo un colpo mortale al futuro delle nuove generazioni, al futuro di questo Paese: operare tagli indiscriminati al Servizio Civile significa non dare ai giovani le adeguate opportunità per fare la propria parte per la comunità, relegandoli ai margini della crescita sociale, culturale e democratica del Paese. I volontari in servizio civile inoltre sono protagonisti di un impegno che favorisce la coesione sociale, protegge l'ambiente, tutela i diritti dei più deboli e patrimonio storico e artistico di questa Nazione.
    Ecco perché migliaia di giovani, di organizzazioni del terzo settore, di enti locali, rivolgono un appello a tutti i Parlamentari perché si oppongano ai tagli al Servizio Civile Nazionale previsti nella Legge di Stabilità 2012.
    Chiediamo a tutti di seguire l'esempio di Associazione Mosaico: firma anche tu la petizione cliccando qui
    Non tagliare il futuro dell'Italia!

  • NUNTIAMUS VOBIS GAUDIUM MAGNUM: MOSAICO EST PROBATUS!!!

    Nella foto: Il Presidente Claudio Di Blasi sfoggia il vessillo di Associazione Mosaico, a celebrazione dell’evento. La foto di gruppo con tutti i collaboratori non la si è potuta realizzare perché stiamo lavorando nel 99% dei casi in smart working: a Bergamo e in Lombardia abbiamo “qualche problemino” con il Corona Virus.

    Per certe notizie occorre sfoderare la lingua delle grandi occasioni, ovvero il latino.

    La traduzione libera, per chi non ha dimestichezza con il linguaggio di Cicerone, è semplice: “Abbiamo una notizia che vi renderà felici. Associazione Mosaico è ente iscritto all’Albo degli enti di Servizio Civile Universale – sezione Regione Lombardia”

    Insomma siamo a tutti gli effetti, a partire da ieri, ente accreditato dello S.C.U. (che sta per Servizio Civile Universale): potremo presentare progetti, gestire operatori del servizio civile, formarli, ai sensi della nuova normativa.

    Aggiungiamo un “finalmente”.

    La richiesta l’abbiamo presentata il 17 gennaio 2019: una richiesta a cui erano allegati circa 1800 documenti!

    Ci sono voluti esattamente 14 (quattordici) mesi per ricevere la lieta novella, ovvero 8 (otto) mesi in più di quelli previsti dalla normativa vigente per lavorare una pratica del genere.

    Ma noi siamo ottimisti: ritardi di questo genere non si verificheranno nel futuro, si tratta di infortuni dovuti all’avvio di una normativa nuova e che, a regime, non potrà che essere smart and friendly!

    Ma parliamo di numeri, lasciando la parola al presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi: “Associazione Mosaico è, per dimensioni, il primo ente della Sezione Lombardia dell’Albo degli enti di Servizio Civile Universale”.

    “Nel nostro sistema di accreditamento sono inseriti 274 enti di accoglienza, pubblici e privati, con 648 sedi di attuazione.” prosegue Claudio Di Blasi “La professionalità della struttura è garantita da 34 figure accreditate: formatori, selettori, responsabili della formazione e della comunicazione informatica, ecc. ecc.”

    “I nostri prossimi obiettivi sono semplici” conclude il presidente di Mosaico “Il primo per importanza è supportare i volontari di servizio civile e leva civica impegnati nei progetti per il contrasto all’epidemia di Corona Virus. Nel frattempo concluderemo l’elaborazione dei progetti di servizio civile universale da presentare entro il prossimo 16 aprile. Infine, ma non per importanza, pensare a come servizio civile e leva civica possano contribuire alla ricostruzione delle terre lombarde, quando ci lasceremo alle spalle la battaglia, che vinceremo, contro il COVID-19”

  • Nuovi moduli formativi

    Documento di presentazione

    Modulo per l’acquisto del corso

  • Nuovo associato di Mosaico

    Il Consiglio dell’Associazione Mosaico, svoltosi in data 3 ottobre 2005, dopo una verifica attenta della correttezza della documentazione pervenuta, ha accettato la richiesta di adesione da parte della Croce Verde di Ospitaletto Onlus, che ha sede in provincia di Brescia.

    Con la Croce Verde di Ospitaletto sono 126 le realtà associate a Mosaico.

Info Point di Bergamo

Via Palma il Vecchio 18/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:00–13:00
14:00–18:00

Sede di Bergamo

Via E. Scuri, 1/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:30–12:30
14:30–17:30

Sede di Monza

Via Cortelonga 12
20900 Monza MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 039 9650 026

orari
Lunedì–venerdì
9:30 –12:30
14:30–17:30